AMORE: Riflessioni sull'amore

L’amore è il sentimento più antico del mondo. Una delle domande più potenti alla quale hanno cercato di rispondere filosofi, sociologi, poeti, romanzieri e cantautori riguarda il significato dell’amore. Il tema per la sua complessità sfugge ancora qualsiasi definizione univoca. L’amore fin dall’antichità ha ancora una moltitudine di interpretazioni talvolta contrastanti tra loro e ricche di sfumature. Magari fossero solo cinquanta, ahimè! 

Amore e tarocchi

Cos’è perciò l’amore? Proviamo a fare chiarezza intorno a questo sentimento. “L’amore è un chirurgo senza esperienza, dimentica le farfalle nello stomaco, mette il cuore in gola e sposta la testa tra le nuvole”.

Questa simpatica descrizione ironizza personificando l’amore in un dottore un po’ distratto. Quando ciò accade abbiamo tante domande alle quali non sappiamo rispondere, conosciamo i sintomi ma non la cura. Una delle soluzioni è perciò chiedere ai tarocchi cosa sta accadendo al nostro cuore e alla nostra testa.

Cosa ci fanno queste farfalle che non abbiamo ingerito in un luogo insolito e dedicato al cibo?

Poiché l’ amore sfugge a qualsiasi definizione, la carta dedicata all’amore nei tarocchi di Marsiglia raffigura l’angioletto Eros, ovvero la personificazione dell’amore.

Eros dal cielo lancia i suoi dardi ai protagonisti di un triangolo amoroso sulla terra. L’innamorato è la carta più ambigua e complessa da interpretare di tutti gli arcani. Questo perché appresenta la vita emozionale e tutto ciò che accade all’interno delle relazioni quando siamo innamorati.

Tutto l’universo obbedisce all’amore

Quando ci si innamora accade che “in certi sguardi si vede l’infinito” (Franco Battiato), e non sappiamo spiegarcelo anche se sappiamo bene che tutto l’universo obbedisce all’amore. Quando ciò accade desideriamo che l’infinito sia eterno, perché sentirsi innamorati è una sensazione meravigliosa per la sua intensità e per la fragilità che talvolta, nostro malgrado ci restituisce. Il nostro cuore non può ribellarsi alle emozioni che prova, ma capirle e viverle al meglio, anche chiedendo consiglio ai tarocchi.

L’amor che move il sole e l’altre stelle

Anche Dante, il sommo poeta che durante l’anno 2021 è stato ricordato con diversi eventi per celebrare i 700 anni dalla morte racconta dell’ amor che move il sole e l’altre stelle. Nell’ ultimo verso del paradiso Dante esprime il suo pensiero sulla vita e sull’amore. Dante considera l’amore il motore di tutte le cose, che perciò muove i suoi desideri e la sua volontà e che racchiude il significato della sua meravigliosa opera, la divina commedia.

L’amore è un sentimento che procura un’infinità varietà di emozioni talvolta contrastanti tra loro. Proviamo appagamento quando i nostri bisogni sono soddisfatti, malessere quando al contrario ciò non accade. Il tema è caro ai filosofi greci che hanno utilizzato diversi vocaboli per definirlo e distinguere i diversi tipi di amore.

Amore e filosofia

L’amore è il sentimento universale per eccellenza che i filosofi greci hanno classificato in quattro diverse tipologie. L’ eros è il desiderio erotico e romantico, la philia è invece l’amicizia e le sue infinite declinazioni, l’ agape, l’amore più prettamente spirituale del quale abbiamo parlato citando l’ultimo verso del paradiso dantesco.

L’eros è quel tipo di amore che avviene tra due persone che provano attrazione fisica e fa sbocciare tra loro una relazione romantica e passionale.

L’ Eros è la forma d’amore più complicata vissuta dagli esseri umani e si riferisce alle relazioni che si vivono. L’amore erotico provoca un coinvolgimento profondo che fa sentire le farfalle nello stomaco e il cuore in gola.

Poiché i greci davano un immenso valore alla razionalità, non davano a questo tipo di amore un significato positivo, perché secondo la mitologia, Eros, il dio dell’amore aveva il potere di far perdere il controllo a chi veniva in contatto con lui.

La prima apparizione della definizione di Eros  è nell’Iliade di Omero. In quel contesto Eros non è ancora una divinità ma piuttosto un desiderio fisico espresso dalle parole di Paride ad Elena, la donna più seducente dell’antichità.

“Ma ora andiamo a letto e facciamo l’amore:
non mi ha mai preso il cuore un desiderio (eros) tanto possente”.

La personificazione dell’ amore

Eros verrà personificato da Esiodo in poi, la leggenda dapprima narra che nasce dopo il caos, la terra e l’inferno, egli è perciò un dio primordiale e senza genitori.

Successivamente verrà rappresentato come un dio delle origini che è figlio della notte e del vento, nasce da un uovo d’argento e ha le ali d’oro, fino a diventare il dio dell’amore per antonomasia, chiamato Cupido in latino dai romani.

Sicuramente l’immagine più nota di Eros è quella del fanciullo alato dai riccioli biondi armato di arco e frecce che scaglia contro uomini e dei. L’angioletto alato colpisce le vittime regalando gioia e tormenti.

Eros, o Cupido per i romani è comune  simbolo univoco di amore. Ha ispirato poeti e filosofi come ad esempio il Simposio di Platone e la favola di Eros e Psiche.

Dal nome del dio nasce il termine erotismo, concetto che approfondiremo con grande attenzione cercando di capire soprattutto le differenze tra generi. E’ importante sottolineare che uomini e donne vivono i rapporti d’amore in modo differente.

L’erotismo per il sociologo Francesco Alberoni

Il sociologo Francesco Alberoni, profondo conoscitore dei rapporti d’amore nel suo libro: “L’erotismo”, pubblicato nel 1986 affronta il tema del cambiamento dei rapporti di coppia. Dopo la liberazione sessuale degli anni settanta c’è stata una sorta di rivoluzione. Il libro è stato molto amato e molto letto poiché ha affrontato un sentimento privatissimo, ovvero l’amore in tutte le sue forme. Nella prima parte del libro il nostro sociologo le differenze tra l’eros maschile e quello femminile.

Eros maschile ed eros femminile

La posizione del sociologo è decisamente netta. Secondo lui gli uomini distinguono in modo inequivocabile l’amore e il sesso, ovvero hanno il bisogno primordiale di accoppiarsi con più donne, viceversa le donne hanno, nonostante la liberazione sessuale avvenuta che il sesso non sia disgiunto dal sentimento. La visione del sociologo è piuttosto tradizionale, ma sicuramente al di là delle generalizzazioni è l’energia potente dell’amore a far incontrare esseri apparentemente così diversi. In un’intervista recente il sociologo sostiene che: ” Le donne hanno un grande interesse al mondo interno erotico-amoroso e a tutto ciò che ha che fare col mondo affettivo, loro e altrui. Sono capaci di passare la giornata a cercare di capire cosa pensa pensa quella lì di quello là. È un pensare con forti tinte sessuali: io le chiamo fantasie perché in parte sono cose reali, in parte immaginate e in parte supposte”.

Tale affermazione, che può sembrare troppo drastica, non esclude gli uomini dalle pene d’amore, che sono al centro di problemi sentimentali come le donne.

Razionalizzare l’irrazionale

Francesco Alberoni ha focalizzato gran parte della sua produzione su temi legati al sentimento, tra i suoi titoli più venduti ricordiamo “L’arte di amare” e “Innamoramento e amore”. Razionalizzare l’irrazionale è complesso, il sociologo in uno dei suoi ultimi articoli dedicati alla paura per la pandemia da coronavirus sostiene che: “per resistere alla paura e alle conseguenze che provoca occorre ricomporre l’unità della società, stare uniti, marciare uniti, agire razionalmente, ricostruire l’ordine sociale, la fiducia in se stessi e nel proprio futuro. Questa è la strada che dobbiamo seguire per vincere la paura coltivando dentro di noi fierezze, forza, coraggio e speranza“.

Sicuramente avere fiducia in se stessi e nel proprio futuro è fondamentale, ma talvolta è necessario avere un supporto, ed i tarocchi fanno da specchio alle nostre paure, e interrogarli ci aiuta a capire come compiere la miglior scelta possibile.

Dal padre della psicanalisi Freud in poi la letteratura, il cinema e la filosofia, hanno indagato attentamente le leggi che governano l’inconscio, per cercare di scoprire l’irrazionalità che regna al di là della nostra ragione.

I tarocchi e l’irrazionale di Alejandro Jodorowsky

In diversi discorsi e interviste, il maestro Alejandro Jodorowsky ha più volte ribadito come il nostro lato irrazionale, potremmo chiamarlo folle, sia la nostra parte migliore. È il luogo delle emozioni, delle sensazioni, di ciò che non è spiegabile razionalmente; è quindi anche il luogo dove si trova l’amore. I tarocchi sono una guida eccezionale a orientarsi nel nostro inconscio, sanno rispondere a domande che vanno oltre l’aspetto cognitivo, poiché sono uno strumento che indaga le emozioni.

Risposte d’amore

Cosa possiamo fare quando siamo afflitti da pene d’amore e problemi sentimentali? Per tentare di trovare una soluzione, una chiave di lettura ai propri problemi sentimentali alcune arti antiche, come la lettura dei tarocchi sono un’opportunità interessante per cercare delle risposte alle domande che nostre relazioni interpersonali.

Per tentare di trovare una soluzione, una chiave di lettura ai propri problemi sentimentali alcune arti antiche, come la lettura dei tarocchi sono un’opportunità interessante per cercare delle risposte alle domande che nostre relazioni interpersonali.

I tarocchi rispondono a qualsiasi domanda d’amore ci poniamo poiché esplorano le emozioni. Chiamando il numero 02370699912 potrai chiedere alle nostre cartomanti professioniste se il tuo partner è sincero con te, quali sono i suoi sentimenti, se puoi fidarti di lui e della sua fedeltà. Se stai soffrendo per una storia complicata potrai chiedere quali sono i suggerimenti per risolvere il tuo mal d’amore o far tornare la passione dei primi tempi, Il nostro servizio è attivo dalle ore 7 alle ore 2 di notte.