cartomanzia

Cartomanzia dal vivo N°1 in Italia

Cartomanzia dal vivo N°1 in Italia

cartomanzia

Amore a prima vista

amore a prima vista

L’amore a prima vista, o colpo di fulmine, è un mito dell’amore romantico che ha varie teorie fin dall’antichità sulla sua esistenza e consistenza. Gli antichi greci hanno tentato di spiegare il fenomeno con l’immagine di Cupido che lancia i suoi dardi. Il tema è frequente in letteratura, i protagonisti del colpo di fulmine più bello della storia sono Romeo e Giulietta di William Shakespeare. E un tema trattato anche al cinema, Jack e Rose di Titanic hanno fatto sognare intere generazioni. 

I dardi di Cupido: amore a prima vista

Non sappiamo molto dell’amore a prima vista, se non che l’amore passa attraverso gli occhi dei protagonisti e tutto accade in pochi secondi.

Il simbolo universale del colpo di fulmine è Cupido, i suoi dardi sono responsabili dell’innamoramento. Ovidio, Achille Tazio e Virgilio hanno cercato di spiegare il fenomeno utilizzando uno schema metaforico-mitologico. L’immagine della persona della quale ci si è innamorati a prima vista viene perciò valorizzata in ogni dettaglio in modo da far emergere la bellezza. Alcuni aspetti vengono rappresentati come dardi della freccia lanciata da Cupido. Talvolta l’oggetto amato è dipinto come una trappola, una sorta di maledizione del fato. Se il simbolo del colpo di fulmine è Cupido, i protagonisti assoluti sono invece Romeo e Giulietta.

Romeo e Giulietta

Romeo e Giulietta di William Shakespeare sono gli indiscussi protagonisti del colpo di fulmine più famoso della letteratura di tutti i tempi. I due protagonisti si incontrano ad un ballo in maschera e si innamorano perdutamente. Questa storia d’amore, tragica per le conseguenze estreme, è un vero e proprio mito che il romanticismo successivamente ha fatto proprio. I due adolescenti sono l’esempio perfetto di un amore immediato, assoluto, romantico e ricambiato. Quando i loro sguardi si incrociano è amore a prima vista. Il loro è un amore puro, privo di condizioni e platonico, i due ragazzi non avranno il tempo per vivere la sessualità.

I protagonisti di questa storia d’amore che continua a emozionare tutto il mondo, non si dicono molto prima di innamorarsi, è tutta una questione di sguardi.

La storia di Romeo e Giulietta

Romeo scopre che Giulietta è figlia dei Capuleti e sa che non potranno mai sposarsi, le loro famiglie sono nemiche da sempre e Giuletta è promessa sposa ad un altro. I due ragazzi sfidano il destino che li vuole separati e si incontrano durante la notte, complice l’oscurità che rende possibile l’incontro nel famoso balcone, il luogo del loro amore. I due innamorati decidono di sposarsi segretamente sfidando le loro famiglie. Giulietta, promessa sposa ad un altro prende una pozione per fingersi morta. Cerca così di scappare da Paride, il marito che avrebbe voluto dalla sua famiglia. Romeo quando la scopre crede che che sia veramente morta e si toglie la vita. Giulietta quando si sveglia si rende conto della tragedia e si toglie la vita a sua volta. Sarà perciò la tragedia della morte a donare loro l’amore eterno.

L’amore immortale

Il capolavoro di William Shakespeare è immortale come i protagonisti della tragedia che resta la più grande e sofferta storia d’amore della letteratura di tutti i tempi. Anche se il romanticismo se ne è appropriato le radici appartengono al Rinascimento. La concezione del sentimento amoroso in Shakespeare ha basi fortemente idealistiche. Il drammaturgo non spiega il fenomeno, lo rappresenta in modo sublime.

Romeo e Giulietta sono perciò il simbolo dell’amore con la A maiuscola, che sopravvive ad ogni barriera e che vive nella memoria di ognuno di noi. La storia di Romeo e Giulietta sopravvive nel tempo. Vi sono state varie riproduzioni sceniche nel teatro e più di quaranta trasposizioni cinematografiche.

Nel 1996 il regista Baz Luhrmann rielabora la tragedia in chiave postmoderna, il suo Romeo + Giulietta riceve una candidatura come miglior scenografia. Un giovanissimo Leonardo di Caprio interpreta Romeo, prima del successo di Titanic.

Titanic: “il cuore di una donna è un profondo oceano di segreti

Titanic esce nelle sale italiane nel 1998 ed è a distanza di 23 anni un icona del cinema contemporaneo. A fare da cornice alla storia d’amore tra Jack e Rose è la vicenda del transatlantico Titanic che affondò durante il suo viaggio inaugurale, morirono 1514 persone su un totale di 2223. Il regista narra gli avvenimenti che portarono il Titanic al naufragio, lella notte tra il 14 e il 15 aprile 1912. Il filo conduttore attorno a cui ruotano i tragici eventi è la travolgente storia d’amore di un altro colpo di fulmine che ha fatto sognare intere generazioni.

La storia di Jack e Rose

Anche l’amore a prima vista tra Jack e Rose finisce in modo tragico. I due, anche se provengono da mondi diversi si innamorano perdutamente l’uno dell’altra.

Rose è una bella ragazza che viaggia in prima classe, molto infelice perché la madre vuole farla sposare con un uomo facoltoso per non perdere lo status, il padre le ha lasciate senza il becco di un quattrino. Prima di conoscere Jack tenta addirittura il suicidio. Jack è invece uno spirito libero che ama girare il mondo, egli sale sul Titanic poiché vince il biglietto in una partita a poker. Proprio come accade a Romeo e Giulietta i due si innamorano nonostante le differenze sociali ed anche il loro amore è immortale a causa della morte. L’inizialmente infelice Rose diventa coraggiosa innamorandosi di Jack e durante il naufragio lo salva dalla morte. Purtroppo Jack non riesce a sfuggire al suo destino di passeggero di terza classe e muore di ipotermia evitandola alla sua Rose che vivrà fino a 102 anni senza mai dimenticare il suo grande amore.

Amore a prima vista: i Tarocchi

In Italia Nel 1999 esce al cinema Amore a prima vista, un film con protagonista Vincenzo Salemme. Nel film il grande amore scoppiato tra i protagonisti si rivela un illusione.

A chi non è capitato di incontrare un’altra persona e, così per caso, sentirsi attratti senza spiegarsene il motivo? Quando ciò accade ci sembra di volare, poiché sentirsi innamorati è una condizione meravigliosa. Con il passare del tempo iniziamo a chiederci se stiamo vivendo un amore o un colpo di fulmine. Non siamo certi che il colpo di fulmine sia vero amore e soprattutto temiamo che sia solo un’illusione, un’invenzione della nostra mente.

I tarocchi hanno la capacità di analizzare le varie sfumature della relazione che stiamo vivendo e farci capire se il nostro colpo di fulmine si trasformerà in un amore duraturo.